{"video":[],"contents":[{"id":"wk-0","pos":{"top":5,"left":97},"time":{"start":39.8,"end":69.8},"art":"Cattedrale di Santa Giusta","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/0/0f/Santagiusta2.jpg/250px-Santagiusta2.jpg\"></div><br><div><p><span style=\"font-size: small;\"></span></p>\n\n<p>La <b>cattedrale di Santa Giusta</b> è il principale edificio di culto dell'omonimo centro della provincia di Oristano. La Santa titolare è per l'appunto Santa Giusta, che la tradizione vuole esser stata martirizzata all'epoca di Diocleziano nella cripta ivi presente. Realizzata quasi totalmente in arenaria, questo edificio risale al XII secolo. È considerato uno dei più rappresentati esempi di romanico sardo e più in generale uno dei più importanti monumenti d'importanza storico-artistica esistenti in Sardegna.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1194\nCPU time usage: 0.188 seconds\nReal time usage: 0.232 seconds\nPreprocessor visited node count: 518/1000000\nPreprocessor generated node count: 8603/1500000\nPost‐expand include size: 4316/2048000 bytes\nTemplate argument size: 900/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 14/40\nExpensive parser function count: 3/500\nLua time usage: 0.008s\nLua memory usage: 487 KB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Cattedrale di Santa Giusta\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Cattedrale di Santa Giusta"},{"id":"wk-1","pos":{"top":5,"left":97},"time":{"start":79,"end":109},"art":"Arte romanica","lang":"it","wiki":"<div>\n\n<p>Il <b>romanico</b> è quella fase dell'arte medievale europea sviluppatasi a partire dalla fine del X secolo all'affermazione dell'arte gotica, cioè fin verso la metà del XII secolo in Francia e i primi decenni del successivo in altri paesi europei (Italia, Inghilterra, Germania, Spagna). Il termine <i>art roman</i> venne impiegato per la prima volta dall'archeologo francese Charles de Gerville in una missiva del 1818 al collega ed amico Arcisse de Caumont, con l'intento di contrapporre l'architettura <i>romanza</i> dei secoli X-XII a quella gotica, allora definita <i>germanica</i>. Con il termine si voleva evidenziare il contemporaneo sviluppo delle lingue romanze e richiamare un collegamento con la monumentalità dell'architettura romana antica.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1122\nCPU time usage: 0.120 seconds\nReal time usage: 0.140 seconds\nPreprocessor visited node count: 40/1000000\nPreprocessor generated node count: 347/1500000\nPost‐expand include size: 2640/2048000 bytes\nTemplate argument size: 128/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 6/40\nExpensive parser function count: 0/500\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Arte romanica\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Arte romanica"},{"id":"wk-2","pos":{"top":5,"left":97},"time":{"start":133,"end":163.4},"art":"Cattedrale di Sant'Antioco di Bisarcio","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/f/f5/Antioco_di_Bisarcio_Facciata.jpg/260px-Antioco_di_Bisarcio_Facciata.jpg\"></div><br><div><p><span style=\"font-size: small;\"></span></p>\n\n<p>La <b>Basilica di Sant'Antioco</b>, ex <b>cattedrale di Bisarcio</b>, è una delle più grandi chiese romaniche della Sardegna. L'edificio monumentale si trova isolato su un'altura di origine vulcanica in un sito campestre non lontano da Chilivani, nel territorio del comune di Ozieri.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1207\nCPU time usage: 0.172 seconds\nReal time usage: 0.206 seconds\nPreprocessor visited node count: 392/1000000\nPreprocessor generated node count: 2185/1500000\nPost‐expand include size: 3463/2048000 bytes\nTemplate argument size: 372/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 1/500\nLua time usage: 0.010s\nLua memory usage: 487 KB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Cattedrale di Sant'Antioco di Bisarcio\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Cattedrale di Sant'Antioco di Bisarcio"},{"id":"wk-3","pos":{"top":5,"left":97},"time":{"start":214.4,"end":244.4},"art":"Bulzi","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/2/2b/Bulzi-Stemma.png/80px-Bulzi-Stemma.png\"></div><br><div>\n<p><b>Bulzi</b> (<i><b>Bultzi</b></i> in sardo) è un comune di 547 abitanti della provincia di Sassari. Si trova nella regione storica dell'Anglona.<br>\n</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1146\nCPU time usage: 0.680 seconds\nReal time usage: 0.771 seconds\nPreprocessor visited node count: 2500/1000000\nPreprocessor generated node count: 14874/1500000\nPost‐expand include size: 25095/2048000 bytes\nTemplate argument size: 2507/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 21/40\nExpensive parser function count: 5/500\nLua time usage: 0.092s\nLua memory usage: 636 KB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Bulzi\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Bulzi"},{"id":"wk-4","pos":{"top":5,"left":97},"time":{"start":246.3,"end":276.3},"art":"Basilica di San Gavino, San Proto e San Gianuario","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/4/41/San_Gavino_Porto_Torres.jpg/260px-San_Gavino_Porto_Torres.jpg\"></div><br><div>\n<p><span style=\"font-size: small;\"></span> La <b>basilica di San Gavino</b> a Porto Torres è la chiesa romanica più grande e antica della Sardegna. Il tempio, uno dei monumenti più insigni dell'isola, è un importante luogo di culto legato alla venerazione delle reliquie dei martiri turritani. Già cattedrale, è attualmente la chiesa principale di Porto Torres e sede parrocchiale.<br>\n</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1194\nCPU time usage: 0.164 seconds\nReal time usage: 0.219 seconds\nPreprocessor visited node count: 418/1000000\nPreprocessor generated node count: 2327/1500000\nPost‐expand include size: 3693/2048000 bytes\nTemplate argument size: 579/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 1/500\nLua time usage: 0.008s\nLua memory usage: 488 KB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Basilica di San Gavino, San Proto e San Gianuario\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Basilica di San Gavino, San Proto e San Gianuario"},{"id":"wk-5","pos":{"top":5,"left":97},"time":{"start":293,"end":323.1},"art":"Chiesa di San Nicola (Ottana)","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/c/c5/San_Nicola_Ottana_(NU).jpg/200px-San_Nicola_Ottana_(NU).jpg\"></div><br><div><p><span style=\"font-size: small;\"></span></p>\n\n<p>La <b>chiesa di San Nicola</b> è la parrocchiale di Ottana. Il tempio, ex cattedrale della diocesi di Ottana (soppressa nel 1503), è un insigne monumento in stile romanico pisano.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1206\nCPU time usage: 0.120 seconds\nReal time usage: 0.155 seconds\nPreprocessor visited node count: 392/1000000\nPreprocessor generated node count: 2185/1500000\nPost‐expand include size: 3422/2048000 bytes\nTemplate argument size: 395/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 1/500\nLua time usage: 0.007s\nLua memory usage: 487 KB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa di San Nicola (Ottana)\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Chiesa di San Nicola (Ottana)"},{"id":"wk-6","pos":{"top":5,"left":97},"time":{"start":375,"end":405.4},"art":"Chiesa di San Pietro (Bosa)","lang":"it","wiki":"<div>\n<p><br>\n<span style=\"font-size: small;\"></span></p>\n\n<p><b>San Pietro</b>, detta <i>extra muros</i> (fuori le mura), è una chiesa di Bosa, situata nella località campestre di Calmedia, sulla riva sud del Temo, a poca distanza dal centro cittadino. Fu cattedrale della diocesi di Bosa ed è una delle più antiche chiese romaniche della Sardegna.<br>\n</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1127\nCPU time usage: 0.156 seconds\nReal time usage: 0.178 seconds\nPreprocessor visited node count: 115/1000000\nPreprocessor generated node count: 734/1500000\nPost‐expand include size: 3015/2048000 bytes\nTemplate argument size: 121/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 5/40\nExpensive parser function count: 0/500\nLua time usage: 0.013s\nLua memory usage: 487 KB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa di San Pietro (Bosa)\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Chiesa di San Pietro (Bosa)"},{"id":"wk-7","pos":{"top":5,"left":97},"time":{"start":426,"end":456.3},"art":"Cattedrale di San Pietro di Sorres","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/9/96/Kirche_Sant'_Antioco_di_Bisarcio,_Aussenansicht.JPG/250px-Kirche_Sant'_Antioco_di_Bisarcio,_Aussenansicht.JPG\"></div><br><div><p><span style=\"font-size: small;\"></span></p>\n\n<p>L'ex <b>cattedrale di San Pietro di Sorres</b> è una chiesa della Sardegna in stile romanico. Il tempio, monumento nazionale dal 1894, si trova su un colle di origine vulcanica in territorio del comune di Borutta piccolo centro del Meilogu, in provincia di Sassari.</p>\n<p>Edificata tra il XII e il XIII secolo, fu cattedrale della non più esistente diocesi di Sorres fino al 1503. Dal 1950 la chiesa e l'attiguo monastero ospitano una comunità di monaci benedettini.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1115\nCPU time usage: 0.156 seconds\nReal time usage: 0.195 seconds\nPreprocessor visited node count: 400/1000000\nPreprocessor generated node count: 2197/1500000\nPost‐expand include size: 3573/2048000 bytes\nTemplate argument size: 574/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 1/500\nLua time usage: 0.007s\nLua memory usage: 487 KB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Cattedrale di San Pietro di Sorres\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Cattedrale di San Pietro di Sorres"},{"id":"wk-8","pos":{"top":5,"left":97},"time":{"start":466.6,"end":496.6},"art":"Basilica di Saccargia","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/c/ce/Bas.saccargiasardegna.png/260px-Bas.saccargiasardegna.png\"></div><br><div><p><span style=\"font-size: small;\"></span></p>\n\n\n<p>La <b>basilica della Santissima Trinità di Saccargia</b> è una chiesa in stile romanico situata nel territorio del comune di Codrongianos in provincia di Sassari, una delle realizzazioni più importanti di questo stile in Sardegna.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1204\nCPU time usage: 0.180 seconds\nReal time usage: 0.211 seconds\nPreprocessor visited node count: 400/1000000\nPreprocessor generated node count: 2147/1500000\nPost‐expand include size: 3622/2048000 bytes\nTemplate argument size: 600/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 12/40\nExpensive parser function count: 1/500\nLua time usage: 0.007s\nLua memory usage: 487 KB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Basilica di Saccargia\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Basilica di Saccargia"},{"id":"wk-9","pos":{"top":5,"left":97},"time":{"start":578,"end":608},"art":"Complesso nuragico di Santa Sarbana","lang":"it","wiki":"<div style=\"float:left;margin-right:10px\"><img src=\"http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/0/03/Nuraghe_Santa_Sarbana_-_Silanus.JPG/200px-Nuraghe_Santa_Sarbana_-_Silanus.JPG\"></div><br><div>\n<p>Il complesso nuragico di <b>Santa Sarbana</b> o <b>Sabina</b> si trova nel comune di Silanus (NU), accanto all'omonima chiesa bizantina ed è costituito da un nuraghe, un villaggio, una tomba di giganti e un pozzo sacro.</p>\n\n\n<!-- \nNewPP limit report\nParsed by mw1118\nCPU time usage: 0.200 seconds\nReal time usage: 0.237 seconds\nPreprocessor visited node count: 497/1000000\nPreprocessor generated node count: 2892/1500000\nPost‐expand include size: 3747/2048000 bytes\nTemplate argument size: 397/2048000 bytes\nHighest expansion depth: 15/40\nExpensive parser function count: 2/500\nLua time usage: 0.019s\nLua memory usage: 493 KB\n-->\n</div><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Complesso nuragico di Santa Sarbana\" target=\"_blank\">Continua a leggere..</a>","title":"Complesso nuragico di Santa Sarbana"}]}

Arte romanica in Sardegna

 

Youdoc per Lipu

Le tue playlist

In questa area puoi vedere tutti i video che hai memorizzato e che ti sono piaciuti e puoi creare playlist personali.
Per accedere a questa area registrati.
Realizzato grazie al contributo del POR FESR Regione Lazio 2007-2013 – Asse I – Avviso Pubblico "Insieme x Vincere" – Prot. Domanda n.SVLAZ-SU-2012-1038 – Codice CUP n. F84E14000930007 e Avviso pubblico per la presentazione di progetti di innovazione delle micro e piccole imprese - Prot. FILAS-MI-2011-1343 del 3/8/2012 – CUP F87I1200233007
Sponsor